Psicoterapeuta Mestre Padova

Altri due anni col manipolatore affettivo? No, grazie!

 

Oggi ti voglio parlare di un esercizio importante, presente in uno dei vari box operativi all’interno del mio libro ‘Amori Amari – Percorso per liberarsi da una relazione tossica’. 

E’ anche una delle forti esperienze che propongo durante il seminario omonimo ‘Come liberarsi da una relazione tossica’. 

Questa esercizio è chiamato ‘Lasciati attrarre dal tuo futuro’ ed è dedicato a coloro che non hanno ancora la forza di abbandonare la nave, ovvero allontanarsi da una relazione tossica quando questa si è dimostrata palesemente tale. 

La tecnica consiste nell’immaginare di fronte a te due raffigurazioni di te stessa/o.

A sinistra è rappresentata l’immagine di te tra due anni, ancora invischiata nella problematica della relazione tossica, con un carico di sofferenza inimmaginabile, dovuto alla decisione di portare avanti per ancora tanto tempo la situazione. 

A destra è invece rappresentata l’immagine di te libera dal dolore e dall’incertezza e finalmente rinata/o, frutto della scelta fatta al momento attuale di prendere distanza da questa difficile condizione. 

La cosa interessante di questo esercizio non è soltanto l’ambire all’immagine positiva, ma fare concretamente i passi che ti portano, uno dopo l’altro, verso la scelta più nutriente.

Un viaggio nel tempo, per sperimentare come saranno la tua vita, il tuo ambiente, i comportamenti quotidiani, quando avrai accumulato per ulteriori mesi un sovraccarico di conseguenze emotive da relazione tossica. 

Immagina tutto ciò che stai vivendo oggi, non necessariamente amplificato, ma protratto per altri due anni: le spalle ricurve su di te, per l’impossibilità di rialzarti e guardare avanti nel futuro.

Ma se per una volta, da questo futuro, tu potessi girarti indietro e guardarti nella situazione di ora, ancora non incappata/o nella disgrazia di proseguire per altro tempo in questo modo…

Se, dal futuro, potessi implorare la tua persona ad imboccare la strada della rinascita, raccontandole quanto male si sta lì…

Se, tornando indietro al presente e rivolgendoti verso un avvenire infelice, guardassi a quell’immagine solo come un brutto sogno che potrebbe però diventare realtà…

…Come potresti rimanere insensibile alla supplica di quella immagine che ti sta chiedendo “Per favore, cambia strada, vai dall’altra parte! Fai ancora in tempo, salvati!“.

Adesso, senza indugio, cammina verso destra, dove ti aspetta un bel ritratto di te, grande, luminoso, che ha ripreso le sue forze, le sue abitudini, le sue relazioni positive e che ha riconquistato una vita di indipendenza emotiva, economica e relazionale. 

Entraci dentro, fai un profondo respiro e senti come sarà più colorato l’ambiente in cui vivrai, quali saranno i tuoi gesti quotidiani, le tue capacità, le tue risorse, le tue nuove convinzioni.

E’ possibile per te! E’ importante per te! Sei capace e te lo meriti! 

Infine immagina il pianeta Terra, con tante lucette che rappresentano chi, come te, si è liberato e ha ripreso a risplendere.

Puoi fare parte di un movimento di rinascita di cui essere orgogliosa/o e potrai aiutare anche altre persone a farcela! 

Buon cammino