Psicoterapeuta Mestre Padova

Narcisista? Un aiuto per allontanarlo dalla mente

https://www.youtube.com/watch?v=9R20TRfuibo

 

In questo frangente parleremo di una problematica molto comune che deve essere affrontata da parte di chi è preda di una relazione tossica, in particolare quando:

  • La relazione sta volgendo al termine
  • La relazione ha subito un brusco e drastico taglio da parte del partner, che ha azzerato i contatti scomparendo completamente, o che ha improvvisamente cominciato ad alternare penalizzazioni con gratificazioni sempre più limitate o costanti fughe con relativi ritorni. 

La vittima si trova in uno stato di stress mentale molto grave e non si riconosce più.

Il lui o la lei di turno sono diventati letteralmente un’ossessione, un pensiero fisso nella testa che non riesce ad andare via e che inevitabilmente si associa a emozioni come rabbia, tristezza, senso di colpa e molto altro ancora. 

Esistono diverse pratiche, di utile sostegno in casi del genere, che aiutano la persona ad allontanare dalla mente questo estenuante tormento.  

Uno degli strumenti che personalmente consiglio ai miei clienti, fa parte delle tecniche insegnate nei corsi di Mindfulness per la gestione dello stress, ed è presente nel mio libro “Amori Amari – Percorso per liberarsi da una relazione tossica”. 

L’esercizio è chiamato “Tecnica dello STOP“, dove ‘Stop’ è l’acronimo di quattro parole inglesi.

  • S. Stop – E’ il momento iniziale, dello ‘Stop’, l’istante in cui accorgendoti dell’enorme stress vissuto e accumulato, decidi di fermarti e di staccare la mente per pochi secondi, e poi per altri pochi secondi ancora.
  • T. Take a breath – Rilassati facendo qualche respiro più lento e più profondo del normale.
  • O. Observe – Osserva corpo, pensieri ed emozioni per prendere consapevolezza di quel che stai sperimentando durante l’esercizio. 
  • P. Proceed – Prosegui e riprendi le tue attività, dedicandoti soprattutto a ciò che è più importante per te in quel momento.   

Ora cerca di eseguirlo: occorrono solo pochi secondi.

Sara’ come togliere il pilota automatico e raggiungere consapevolezza del ‘qui e ora’. 

Prenditi uno spazio mentale e isolati il più possibile dall’ambiente circostante. 

Quindi, fermati dandoti lo ‘stop’, fai qualche respiro profondo cercando di porre attenzione all’aria che entra ed esce dalle narici fino a raggiungere il torace. Il respiro è l’àncora del tuo ‘qui e ora’: un potente strumento per riportarti al presente.

Ora osserva i tuoi pensieri in maniera distaccata, senza giudizio. Rimanendo sempre concentrata/o sul respiro, ascolta anche sensazioni ed emozioni. Ed infine, procedi a fare la cosa più importante per te in quel momento. 

Questo semplice ma efficace esercizio, porterà via pochissimo tempo, ma se riuscissi a trovare qualche minuto da dedicarti, potrebbe diventare un’ottima occasione per staccare la mente durante la giornata, ed una preziosa abitudine per alleviare lo stress e concederti un momento di attenzione tutto per te. 

Buon cammino