Psicoterapeuta Mestre Padova

Narcisisti covert: i 9 segnali per riconoscerli

 

Questo articolo è dedicato ai 9 campanelli d’allarme che permetteranno di metterti in guardia dal narcisista covert

Ho delineato questi punti in tre categorie: l’area dell’appariscenza, con un atteggiamento opposto a quello del narcisista overt e che vedremo in dettaglio; l’area del rapporto con gli altri ed infine, il suo comportamento in amore. 

Nella prima, l’area dell’appariscenza, il narcisista covert nutre, come l’overt, fantasie di grandiosità e successo. Tuttavia non le esprime e le mantiene nascoste, adottando spesso un atteggiamento sommesso.

Non è il vanaglorioso che si esprime senza timori: è covert e abbastanza timido. Tiene per sè le sue velleità e solo chi entra in intimità con lui può riconoscere i suoi desideri di successo.

Tutto questo si scontra spesso con i loro risultati: sono persone che raccolgono poco, a causa della superficialità e approssimazione nel modo in cui si approcciano alla vita e solo raramente riescono ad affermarsi. 

Certamente è sempre meglio non generalizzare, perché anche tra i grandi professionisti si possono trovare covert ben nascosti.

In merito ai gusti estetici, spesso lasciano a desiderare: sono un po’ sciatti e dimessi.

Inoltre, si lamentano spesso e hanno un atteggiamento pessimista e immusonito, caratteristica che si intona con la loro tendenza al silenzio punitivo. 

Passiamo all’area del rapporto con gli altri: vengono facilmente feriti dalle critiche, per cui con le antenne ben puntate, cercano di studiare l’ambiente circostante, in modo da ingraziarsi le persone ed evitare situazioni spiacevoli.

Fanno quindi buon viso a cattivo gioco, per non venire o sentirsi mai umiliati. 

Il quinto punto riguarda la tipica tendenza alla sospettosità nei confronti degli altri: raramente si affidano e danno fiducia. Al contempo nutrono segretamente invidia per i successi altrui. Raramente vedrete un narcisista covert gioire sinceramente per i risultati ottenuti da chiunque.

Proseguendo, poichè sono alla continua ricerca della benevolenza altrui, a seconda di come ‘gira il vento’, possono passare ad essere complici di alcuni e poi di altri ancora, col tipico comportamento dei voltagabbana.

Persino nelle amicizie, a seconda delle opportunità, riescono a cambiare idee e punti di riferimento. 

Ed ancora, rispetto ai rapporti con gli altri, perseguono il classico atteggiamento passivo-aggressivo: solo eccezionalmente il covert si sfogherà o dirà le cose così come pensate.

A meno di non trovarsi sotto pressione, situazione in cui può esplodere in scatti di rabbia anche molto accesi, egli sopprime i suoi condannabili sentimenti e cova di nascosto.

Promette ma non mantiene, si dilegua facilmente, non si assume responsabilità, ma al tempo stesso si fa scivolare addosso le critiche; cerca di ribaltare le colpe sull’altro e non ricorda di aver detto cose, portando a dubitare chi gli sta vicino delle proprie percezioni, cosi come nel ‘gaslighting’. 

Passiamo ora al loro atteggiamento in amore.

Al contrario del narcisista overt, estroverso e caratterizzato da una seduttività fredda, il narcisista covert fa fatica a rimanere innamorato: si entusiasma facilmente all’inizio della relazione, ma poi il suo sentimento cala.

Ciò non significa che passi in maniera seriale da una storia all’altra come il narcisista overt, così come non è detto che non tradisca: rimane però più a lungo all’interno della relazione stessa. 

Alcune sue frasi tipiche possono essere: “Ti amo ma non posso”, “Dovevi incontrarmi prima”, “Sei una persona meravigliosa, ma non ti merito”. 

Infine, l’ultimo punto: il silenzio punitivo. Mette il muso, tiene il broncio, si chiude nel silenzio o, nella maniera più classica, sparisce per giorni. Decide di non farsi vedere nè sentire, per suscitare istintivamente nella persona a lui interessata il bisogno di cercarlo o addirittura a controllarlo, fino allo stalking. 

Anche l’overt arriva a questo, ma con modalità molto più espressive, sanguigne e dirette: arriva a insultare, a cercare la bagarre o la sfida, mentre il covert rimane introverso e sulle sue. 

Naturalmente c’è molto di più. Non è tutto sempre e precisamente come descritto: esistono molte sfumature, come in tutte le cose, ma queste riassunto ti aiuterà a non cadere o a non rimanere nella sua rete. 

Buon cammino

Elvino Miali | Via Carducci, 13 – 30171 Mestre VE | P. Iva: 02801620275