Elvino Miali – Psicoterapia e Crescita Personale

Disturbo ossessivo compulsivo: tre consigli per uscire dall’iper-controllo

Ecco perchè il controllo, quando è eccessivo, diventa inutile se non addirittura dannoso.

Sei un maniaco del controllo?

Verifichi di continuo quanto pesi, se hai o meno chiuso il gas, se lei/lui sono online su Whatsapp? Se la risposta è affermativa, ho una buona notizia per te: potresti essere un ottimo controllore di volo!

Scherzi a parte, il controllo, quando smodato, è un grande fardello da portarsi dietro.

Immagina se dovessimo prestare attenzione a ogni singolo muscolo coinvolto nella sequenza da mettere in moto per portare il cucchiaio alla bocca!

Il controllo, quando eccessivo, diventa inutile se non addirittura dannoso.

Mettere una pentola d’acqua a scaldare sul fornello e aprire ogni momento il coperchio per verificare se bolle, non può che rallentare il processo.

Quando pianti un seme, rimesti la terra tutti i giorni per vedere se ha germogliato?

E che dire se chiedi conferma a lui/lei se ti ama e quanto ti ama, se ti pensa e quanto ti pensa…: sono anche queste forme di controllo dettate dall’insicurezza.

Di seguito, 3 consigli per te:

1- Fai tre respiri un pò più lenti e più profondi del normale. Questo ti riporterà nel ‘qui e ora’ e alle tue attività. E’ un modo per affrontare una Mindfulness in modo semplice e molto pratico.

2- Se questo non bastasse, ho trovato molto utili i suggerimenti che Giorgio Nardone dà nei suoi libri e che consiglio caldamente. Ogni qualvolta metti in atto un rito (come ad esempio, controllare il gas), lo dovrai ripetere 5 volte: non una volta di meno e non una volta di più. Puoi non farlo, ma se lo agisci una volta, dovrai intenzionalmente ripeterlo cinque volte: non una volta di più, non una volta di meno, cosi da trasformarlo da azione involontaria a gesto cosciente.

3- In ultimo, quando vorrai chiedere conferma all’altro se ti ama o vorrai controllare le sue mosse al cellulare, domandati: “Ma io mi amo? E quanto mi amo? E sto con me stesso? Dedico attenzione alla mia crescita personale per rafforzare la mia personalità, anzichè aggrapparmi a un’altra persona?”

Buon cammino.

 

Elvino Miali | Via Carducci, 13 – 30171 Mestre VE | P. Iva: 02801620275

Crescita Personale e Psicoterapeuta | Medico Psicoterapeuta a Mestre Venezia - Chiamami: 3939548547